giovedì 31 luglio 2008

LATITANZA....


Lo so...sono poco presente in questi giorni.

Abbiate pazienza e scusatemi: ho tantissimo lavoro, la mia "socia" collega in ferie ed una marea di cose da concludere entro l'8 Agosto, ultimo giorno.

Però vi leggo e vi penso.

E vi regalo una canzone:
BELINDA CARLISLE - "HEAVEN IS A PLACE ON HEART"

mercoledì 30 luglio 2008

"HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZOSANGUE" - IL TRAILER DEL FILM


Sarà nelle sale a fine Novembre il sesto capitolo cinematografico della saga del mio maghetto del cuore "HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZOSANGUE" e cresce l'attesa di noi poveri fan, ormai rimasti orfani dei libri, visto che J.K. ROWLING ha deciso di porre la parola fine alla storia (ma..."mai dire mai"...secondo me prima o poi ci tirerà fuori qualcosa dal suo cilindro magico....).

Nell'attesa quindi dell'uscita del film, vi propongo un bellissimo video che ripercorre tutta la saga e mescola le nuove scene del film in uscita.

Per gli appassionati è una vera chicca da non perdere.

Questo invece il primo trailer di "Harry Potter and the half-blood Prince"

martedì 29 luglio 2008

L'ULTIMA LEZIONE DI RANDY PAUSCH



RANDY PAUSCH era un insegnante presso la Carnegie Mellon University di Pittsburgh in Pennsylvania.

Si è spento qualche giorno fa, portato via da un cancro.

Consapevole della sua malattia, diede vita ad una famosissima lezione (sulla realizzazione dei sogni dell'infanzia) che ha fatto il giro del mondo.

Oggi "L'ULTIMA LEZIONE" di Randy Pausch è diventata un libro, edito da Rizzoli.





NON PERDETEVI QUESTO VIDEO. GUARDATELO.




Queste alcune delle sue parole:

"...Ecco, questo non dovremmo dimenticarlo mai.

L’ispirazione e la possibilità di sognare sono immense.

Quando sbagli qualcosa e nessuno ti dice più niente, significa che ormai hanno rinunciato.

Quando fai qualcosa di sbagliato e nessuno si prende la briga di dirti qualcosa, significa che è meglio cambiare aria.

Chi ti critica lo fa perché ti ama e ti ha a cuore.

Ricordate, però: ogni ostacolo, ogni muro di mattoni, è lì per un motivo preciso. Non è lì per escluderci da qualcosa, ma per offrirci la possibilità di dimostrare in che misura ci teniamo.

I muri di mattoni sono lì per fermare le persone che non hanno abbastanza voglia di superarlo.

Sono lì per fermare gli altri.

E allora… come si riesce a far sì che la gente ti aiuti?

Non si può arrivare in cima da soli. Qualcuno deve aiutarti. Io credo nel karma. Credo che si riceve ciò che si è dato.

Si riesce a farsi aiutare dalla gente dicendo la verità, essendo onesti, porgendo le proprie scuse quando si commette un errore e focalizzandosi sugli altri, non su se stessi.

Ricordate: i muri esistono affinché noi possiamo dimostrare quanto ci teniamo a superarli.

Esistono per separarci dalle persone che non vogliono davvero vedere esauditi i loro desideri d’infanzia.

Non cedete.

L’oro migliore è quello che giace in fondo ai barili di merda..."

lunedì 28 luglio 2008

POVERA CARRIE


Abbiamo visto talmente tante volte CARRIE soffrire per amore, che ormai ci vorrebbero parole nuove per raccontarlo.



Quello che non immaginavamo è che anche nella vita reale SARAH JESSICA PARKER si sarebbe dovuta ritrovare alle prese con problemi sentimentali.




E' infatti la notizia più gossippara dell'ultima settimana il fatto che il marito della nostra beniamina, l'attore Matthew Broderick, si sia invaghito ed abbia tradito la moglie con una giovane venticinquenne.

Tira quindi aria di crisi per una delle coppie più stabili dello star-system americano, che sta insieme dal 1992, sposata dal 1997 e con un bimbo piccolino.

Sarah....non disperarti.

Lo sai come si supera tutto, è uno dei regali che ti ha fatto Carrie.

SI STA CON LE AMICHE.

"L'ISOLA DEI FAMOSI" 2008 - PRESENTATO IL CAST


La copertina di TV SORRISI E CANZONI in edicola da oggi, riunisce quello che dovrebbe essere il cast definitivo della sesta edizione dell'ISOLA DEI FAMOSI, in onda da Settembre su Raidue, sempre condotta da Simona Ventura.
Passiamo quindi in rassegna i protagonisti di questa edizione 2008, ognuno simbolo di uno stereotipo ben definito che l'Isola di riserva sempre.

MASSIMO CIAVARRO: sembra sia tra i più pagati, sicuramente sarà un piacere rivedere Ciavarro in versione balneare, ci riporterà ai tempi di "Sapore di Mare" e pure gli occhietti delle signore saranno soddisfatti.
MICAELA "MICHI" GIOIA: MICAELA CHI?....sembra sia figlia dell'ex direttore generale della Fiat, nonchè anima di uno dei salotti della Milano bene...ergo...della serie "raschiamo il fondo del barile"
GIUSEPPE LAGO: ex tronista di UOMINI E DONNE per la serie "Big Jim fustacchione è qui con voi...mi vederete deperire e soffrire, ma io resisterò"
LEONARDO TUMIOTTO:nuotatore, per la serie "Giovane, carino, educato, sconosciuto, facciamolo vincere"
GIUCAS CASELLA:cos'altro aggiungere? Della serie "prendiamolo per le natiche dall'inizio alla fine, facciamogli giocare il ruolo del deficiente"...se poi sia farsa o realtà....mah.....
ANTONIO CABRINI:l'ex calciatore non manca mai...ma qui si è davanti ad un Campione del Mondo, idolo incontrastato delle donne, "il bell'Antonio", sogno proibito di intere generazioni. Senza dubbio questo è un colpaccio che la produzione ha messo a segno.
VLADIMIR LUXURIA:anche qui, niente di nuovo sotto il sole....spettacolo e diversità che si mescolano....con l'aggiunta della politica....vedremo cosa accadrà.
BELEN RODRIGUEZ: poteva forse mancare la super bonazza? Eh no....e qui cari lettori, non c'è che dire...hanno scelto proprio bene.
FLAVIA VENTO: ecco....l'oca giuliva c'è anche stavolta....garantite crisi isteriche, teatrini e prese per i fondelli. Hanno trovato l'agnello da sacrificare all'audience.
VERIDIANA MALLMANN: altra gnocca, versione bionda, ecco qui la ex velina (durata davvero pochissimo) che ha colto al volo una buona occasione per farsi strada nel mondo dello spettacolo, garantendosi un'ottima visibilità.


IN TRATTATIVA SEGRETA (MA MICA TANTO) PARE CI SIA ANCHE LA PARTECIPAZIONE DI FAROUK KASSAM, SEQUESTRATO BAMBINO NEL 1992, una sorta di già visto (ricorderete la partecipazione e la vittoria di un altro rapito bambino Augusto De Megni al Grande Fratello)

Gli ingredienti tipici ci sono tutti, la conduttrice e gli autori sapranno come al solito amalgamarli al meglio per garantire anche quest'anno un buon risultato.

E' inutile fare gli snob...un'occhiatina all'Isola ce la danno tutti....anche per provare una puntina di godimento nel vedere questi "famosi" soffrire un pochino....eccheccavolo....mica tocca sempre a noi......o no?

giovedì 24 luglio 2008

ORIANA FALLACI - "UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE"


Il 30 Luglio esce in libreria "UN CAPPELLO PIENO DI CILIEGE", il romanzo postumo della compianta ORIANA FALLACI, la storia della sua famiglia, una vera e propria saga che ha inizio nell'Italia in piena età rivoluzionaria, con Napoleone, Mazzini, Garibaldi e si snoda attraverso personaggi indomiti, uomini e donne di carattere.
L'opera è quanto la stessa autrice nel 2006, essendo ormai ben conscia della progressione della sua malattia, ha lasciato al nipote, con precise indicazioni per la pubblicazione. Il libro, edito da RIZZOLI (864 pag. - €. 25,00), conterrà anche la riproduzione del dattiloscritto lasciato dall'autrice e l'albero genealogico della sua famiglia, che la stessa Fallaci ha ricostruito.
QUESTO E' L'INIZIO DEL ROMANZO....
"Ora che il futuro s’era fatto corto e mi sfuggiva di mano con l’inesorabilità della sabbia che cola dentro una clessidra, mi capitava spesso di pensare al passato della mia esistenza: cercare lì le risposte con le quali sarebbe giusto morire. Perché fossi nata, perché fossi vissuta, e chi o che cosa avesse plasmato il mosaico di persone che da un lontano giorno d’estate costituiva il mio Io. Naturalmente sapevo bene che la domanda perché-sono-nato se l’eran già posta miliardi di esseri umani ed invano, che la sua risposta apparteneva all’enigma chiamato Vita, che per fingere di trovarla avrei dovuto ricorrere all’idea di Dio. Espediente mai capito e mai accettato. Però non meno bene sapevo che le altre si nascondevano nella memoria di quel passato, negli eventi e nelle creature che avevano accompagnato il ciclo della formazione, e in un ossessivo viaggio all’indietro lo disotterravo: riesumavo i suoni e le immagini della mia prima adolescenza, della mia infanzia, del mio ingresso nel mondo. Una prima adolescenza di cui ricordavo tutto: la guerra, la paura, la fame, lo strazio, l’orgoglio di combattere il nemico a fianco degli adulti, e le ferite inguaribili che n’erano derivate. Un’infanzia di cui ricordavo molto: i silenzi, gli eccessi di disciplina, le privazioni, le peripezie d’una famiglia indomabile e impegnata nella lotta al tiranno, quindi l’assenza d’allegria e la mancanza di spensieratezza. Un ingresso nel mondo del quale mi sembrava di ricordare ogni dettaglio: la luce abbagliante che di colpo si sostituiva al buio, la fatica di respirare nell’aria, la sorpresa di non star più sola nel mio sacco d’acqua e condivider lo spazio con una folla sconosciuta. Nonché la significativa avventura di venir battezzata ai piedi d’un affresco dove, con uno spasmo di dolore sul volto e una foglia di fico sul ventre, un uomo nudo e una donna nuda lasciavano un bel giardino pieno di mele: la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre, dipinta da Masaccio per la Chiesa del Carmine a Firenze. Riesumavo in ugual modo i suoni e le immagini dei miei genitori, da anni sepolti sotto un’aiola profumata di rose. Li incontravo ovunque. Non da vecchi cioè quando li consideravo più figli che genitori, sicché a sollevare mio padre per posarlo su una poltrona e a sentirlo così lieve e rimpicciolito e indifeso, a guardarne la testolina tenera e calva che si appoggiava fiduciosamente al mio collo, mi pareva di tenere in braccio il mio bambino ottuagenario. Da giovani. Quando eran loro a sollevarmi e a tenermi in braccio. Forti, belli, spavaldi. E per qualche tempo credetti d’avere in pugno una chiave che apriva qualsiasi porta. Ma poi m’accorsi che ne apriva alcune e basta: né il ricordo della prima adolescenza e dell’infanzia e dell’ingresso nel mondo né gli incontri coi due giovani forti e belli e spavaldi potevan fornire tutte le risposte di cui avevo bisogno. Superando i confini di quel passato andai in cerca degli eventi e delle creature che lo avevano preceduto, e fu come scoperchiare una scatola che contiene un’altra scatola che ne contiene un’altra ancora all’infinito. E il viaggio all’indietro perse ogni freno..."

martedì 22 luglio 2008

"THE BOMB (THESE SOUNDS FALL INTO MY MIND)"


URGE UNA BOTTA DI ENERGIA VIOLENTA.
ECCO QUESTA VERA E PROPRIA "BOMBA" DI QUALCHE ANNO FA, ANCORA OGGI SALDAMENTE ANCORATA NELLE PRIME 5 POSIZIONI DELLA MIA PERSONALISSIMA CLASSIFICA DANCE.





P.S. CARO IL MIO RANOCCHIO....CHE MI DICI? ALTRO CHE LA TUA MARCETTA....TSE'.....

lunedì 21 luglio 2008

INDIGESTIONE ESTIVA DI "FRIENDS"


Quest'estate, in mezzo alle varie repliche, si è anche ben pensato di riproporre la sit-com cult "FRIENDS".
Peccato che la succitata bella pensata, l'abbiano avuta sia Italiauno che Raidue.
Per cui, mentre dalle 19 rivediamo le prime puntate della serie, dalle 20 in poi si è al matrimonio di Monica e Chandler.
Insomma....per chi non l'ha mai visto, su Italiauno c'è l'inizio, su Raidue il come va a finire.

Geniale.....vero?.......



MAX GAZZE' - "LA NOSTRA VITA NUOVA"


Da uno degli artisti più raffinati che ci siano in circolazione, un bassista eccezionale, ottimo compositore, la sua canzone più bella: "LA NOSTRA VITA NUOVA".

Per augurare a tutti un buon inizio di settimana.


venerdì 18 luglio 2008

giovedì 17 luglio 2008

"BOHEMIAN RHAPSODY" MIGLIORE CANZONE POP DI TUTTI I TEMPI


"BOHEMIAN RHAPSODY" DEI QUEEN E' STATA DICHIARATA MIGLIORE CANZONE POP DI TUTTI I TEMPI.

A deceretarlo un sondaggio condotto dal sito inglese Onepoll.com

Al secondo posto si piazzano i VILLAGE PEOPLE con "YMCA", segue terzo BRIAN ADAMS con "(EVERYTHING I DO) I'LL DO IT FOR YOU".

"Bohemian Rhapsody" è un brano unico, di una complessità geniale, difficilissimo da eseguire (pare che gli stessi Queen si siano avventurati raramente a cantarla dal vivo), ma assolutamente spettacolare.
Onore al merito ai fantastici Queen, al compianto, indimenticato ed indimenticabile Freddie Mercury e riascoltiamoci questa meraviglia.









P.S. Vi segnalo anche questa versione: sono gli ARAM QUARTET nella loro prima esibizione ad "X FACTOR": Morgan ha scelto questo come brano di esordio...una cosa facile facile insomma....

IL NUOVO PALINSESTO DE LA7


LA7 E' VIVA E LOTTA INSIEME A NOI.


Dopo le allarmanti notizie di fughe eccellenti e di cancellazioni di programmi importanti, ieri è stato ufficializzato il nuovo palinsesto per la stagione televisiva 2008/2009.
Confermata DARIA BIGNARDI che in molti davano già approdata su Raidue, indicata come presenza "essenziale per il profilo della rete", insieme a GAD LERNER, MAURIZIO CROZZA, ALESSANDRO SORTINO, ILARIA D'AMICO, LUCA TELESE, MARCO PAOLINI (che proporrà nuove serate "evento"). Confermato anche l'ottimo OMNIBUS, mentre NIENTE DI PERSONALE condotto dal direttore del tg ANTONELLO PIROSO dovrebbe ripartire in Gennaio.
Oltre alle conferme, ci sono anche degli abbandoni.
Quello più pesante da gestire è certamente il vuoto che lascerà PIERO CHIAMBRETTI, ormai di prossimo rientro in Rai; altro genere di vuoto è quello che rimarrà ad OTTO E MEZZO, orfano di GIULIANO FERRARA (siamo affranti, vero? Come riusciremo a farcene una ragione? Dai, non fate quella faccia, non strappatevi i capelli, male che va, raccoglieremo delle firme o prepareremo una moratoria).
E passiamo adesso in rassegna i nuovi arrivi.
Approda a LA7 VICTORIA CABELLO, fatta fuori da Ambra su Mtv, insieme a GENE GNOCCHI che condurrà un programma anche su Raidue.
E.....UDITE UDITE (rulli di tamburi, fiato alle trombe, tutti in piedi pronti per la ola)........pare ormai conclusa la trattativa di corteggiamento per portare sull'emittente e finalmente riportare in video, CORRADO GUZZANTI....ma si, proprio Quelo.....
Sarebbe magnifico....incrociamo le dita.....mi manca così tanto.....

mercoledì 16 luglio 2008

GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU' - SIDNEY 2008



«Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi
e mi sarete testimoni» (At 1,8).


Ha preso il via la ventitreesima Giornata Mondiale della Gioventù (GMG), il raduno mondiale dei giovani cattolici con il Papa che quest'anno si svolge a Sidney e, contrariamente al solito mese di agosto, in pieno luglio. Sono milioni i ragazzi e le ragazze che vivono quest'esperienza straordinaria di incontro e di preghiera.
La storia della Giornata Mondiale della Gioventù è strettamente connessa e legata alla figura di Giovanni Paolo II che fortemente volle incontrare i giovani, renderli il polmone della Chiesa, coinvolgerli come mai prima di allora era successo, esortandoli all'impegno, ma, soprattutto, a non avere paura.
Da quel momento in poi i ragazzi seguaci del Papa sono stati simpaticamente chiamati PAPABOYS, i ragazzi del Papa, come se un esercito personale fosse sempre pronto a seguirlo, a schierarsi insieme a lui.
Ed alla fine è stato così.
Come dimenticare che le ultime parole di Giovanni Paolo prima di morire furono dedicate proprio ai giovani ("Vi ho chiamati, siete venuti da me e per questo vi ringrazio")?
Ho vissuto personalmente la GMG e posso dire che è qualcosa che ti lascia il segno dentro.
E' un'esperienza irripetibile che è impossibile rendere a parole.
E' un'esperienza che auguro a tutti di poter vivere.
C'ero anche io in quella notte indimenticabile a Tor Vergata, durante la GMG legata al Grande Giubileo del 2000.
C'ero anche io a fare tutto "quel chiasso", quel chiasso che ha sentito Roma e che Roma non dimenticherà mai.
Quel "chiasso" che nessuno di noi potrà mai dimenticare.
P.S.: RaiUno trasmetterà in diretta la celebrazione conclusiva della GMG alle 02.00 di notte di domenica 20 Luglio (insomma, quando sabato sera rientrerete a casa dopo i bagordi, se volete, accendete la tv).

giovedì 10 luglio 2008

ODIO IL MESE DI LUGLIO


ODIO IL MESE DI LUGLIO.

Lo odio perchè lavorativamente parlando è sempre un gran caos: nuovi progetti che iniziano, contratti che partono, cose da mettere in moto e tutti che sclerano.
Lo odio perchè negli ultimi anni c'è un caldo innaturale ed insopportabile ed io comincio a dare i numeri, abbracciata, avvinta come l'edera al condizionatore.
Lo odio perchè ha trentuno giorni e non c'è nemmeno un ponte o un giorno di festa.
Lo odio perchè in questo mese si festeggiano tutti i compleanni delle persone a me più care, quindi un botto di soldi parte via, quando potrebbe benissimo partire con me ad agosto (vabbè, questa è ironica, sono contenta di festeggiare e fare regali alle persone che amo).
Lo odio perchè è il mese che mi separa dalle mie ferie, dalla mia partenza, dalla mia Sardegna.
Lo odio perchè dal momento che sono abbronzatissima tutti pensano che io giornalmente non faccia un cavolo, mentre, al contrario loro, mi concentro sulla mia abbronzatura il sabato e la domenica al mare, soffrendo e patendo per pura vanità.
Ma lo sanno o no che l'abbronzatura è una faccenda seria che richiede un sacco di impegno?
Io ci lavoro duramente, eccheccavolo!
MA POSSIBILE CHE NESSUNO HA PIU' VOGLIA DI FARE NIENTE?

YANN MARTEL - "SELF"


"Lui ha cinque anni e adora bollire le carote, vederle lentamente cambiare di forma. La trasformazione lo affascina, da sempre. Come quella dei panni in lavatrice, che entrano sporchi, vengono travolti dal diluvio universale ed escono limpidi e redenti.

È convinto che non debbano esistere differenze tra uomini e donne, solo tra amici e nemici. E crede fermamente che negli occhi di chi è innamorato si possano vedere pesci che nuotano felici. D'altra parte, non è forse vero che le lacrime sono salate e che l'amore è un sentimento grande come un oceano?
Come quello per Noah, suo compagno d'asilo.

E dove sta scritto che, solo perché tra le gambe hanno entrambi un ditino che spunta, non possono sposarsi, ma devono soltanto essere migliori amici? E perché invece i vermi possono essere maschi e femmine contemporaneamente?

Poi, in un attimo, la scoperta del corpo che cambia travolge ogni cosa: è l'adolescenza, il tripudio degli ormoni, della scoperta, del sesso. Lui si iscrive al college, si masturba, studia, si masturba, finisce il college, si masturba ancora.

Fino a una notte in Portogallo, durante un viaggio, quando compare lei e di colpo il mondo è diverso.

Lei frequenta l'università, scrive racconti, viaggia, s'innamora.

Lei è lui. Lui è lei. Uguali. Diversi. Uniti. Distinti.

O forse entrambe le cose.

Fino al colpo di scena finale. "


YANN MARTEL - "SELF. LUI, LEI O FORSE ENTRAMBE LE COSE"
Ed. Piemme - €. 15,50 - (pag. 329)

mercoledì 9 luglio 2008

GRAZIE PINO




Caro Pino,
vederti ieri sera su quel palco, vale più di mille parole

sentirti cantare dopo trentanni lì, da dove tutto è partito, vale più di mille parole

riascoltare la tua storica band, i musicisti che hanno condiviso con te quel periodo d'oro, vale più di mille parole

perdersi in Chi tene 'o mare, Io vivo come te, A testa in giù, A me me piace 'o blues, Viento e terra, Quanno chiove con un pubblico che ti sta osannando, vale più di mille parole

vedere la sintonia particolare che hai, come ti incanti tu per primo quando ti esibisci con un' artista bravissima come Giorgia (che dopo l'IRRAGIUNGIBILE ED IMMENSA MINA è in assoluto il talento più grande che abbiamo), vale più di mille parole

ascoltare Beppe Servillo e la Piccola Orchestra Avion Travel che rivisita insieme a te Terra Mia, è un tocco di poesia e raffinatezza che delizia anima ed orecchie e vale più di mille parole

riassaporare la magia che si sprigiona ogni qualvolta io ti ascolto, fermando il tempo e bloccando l'arte rendendola eterna, vale più di mille parole

i tuoi cinquantamila fedelissimi lì in Piazza Plebiscito che ti amano e sono venuti lì a far festa insieme a te, che cantavano parola per parola, sussurro per sussurro tutti i tuoi trentanni, soprattutto quelli del "napoletan power", vale più di mille parole

l'abbraccio con Tullio De Piscopo alla fine del concerto, quella stretta tra veri fratelli che dopo incomprensioni si sono ritrovati, che non riuscivano più a staccarsi, vale più di mille parole


il ricordo al nostro compianto Massimo Troisi, che tanto era presente con te ieri sera, lo sappiamo, lo sentiamo, ce ne siamo accorti tutti, vale più di mille parole

il maltrattamento della Rai nei confronti della musica, che trasmette un evento live di quella portata, interrompendolo con gli interventi della Carlucci, le interviste ad ospiti improbabili e la tanto odiata pubblicità che spezzava l'esecuzione delle canzoni, vale più di mille parole


l'ascoltare con l'immensa gioia del cuore il tumulto del pubblico, i fischi a Gigi D'Alessio, subissato dai cori "te ne vai o no? te ne vai si o no?" perchè con te lui non c'entra proprio niente,

NON HA PREZZO.

martedì 8 luglio 2008

" VAI MO' - LIVE 2008" - STASERA IL CONCERTO DI PINO DANIELE IN DIRETTA SU RAIUNO


E' l'evento musicale dell'anno.

Stasera Raiuno trasmetterà in diretta il concerto reunion di PINO DANIELE con la sua storica band
"VAI MO' LIVE 2008".

La notizia dell'iniziativa era già circolata ad Aprile

riempiendo di entusiasmo i fan come me, quelli del "primo Pino".

Poi, dopo l'esaltazione iniziale, ecco che arrivano i primi scricchiolii.
Il concerto doveva tenersi allo Stadio S. Paolo, poi il permesso è stato negato per motivi di ordine pubblico; doveva allora svolgersi all'Ippodromo, poi nemmeno più lì.

Ed ecco che alla fine, con la notizia che ospiti della serata sarebbero stati anche D'Alessio e D'Angelo, magicamente è stata concessa Piazza del Plebiscito.

Ed è stato a questo punto che ho deciso di non andare al concerto.
E no, no, proprio no.

Ma come? Io vado per ritrovare l'anima del vero Pino, per riascoltarlo con Tullio De Piscopo, James Senese, Tony Esposito, Rino Zurzolo e Joe Amoruso e che devo trovare? Il Signor Tatangelo?

MA SIAMO IMPAZZITI?

Caro Pino, questa è la delusione più grande che potessi darmi.
Capisco che con l'aria che tira tu abbia anche mitigato le tue opinioni politiche, esprimendo pure apprezzamento per chi ci governa (che tu hai sempre inviso), ma mescolarti, infettare la tua reunion, contaminare un pezzo di storia musicale, un pezzo della vita mia con Gigi D'Alessio proprio no, mi dispiace. Mi rendo conto che ti è stata concessa Piazza del Plebiscito solo per questo motivo, ma non ce la faccio. Non te lo posso perdonare.

Non si tratta nemmeno di un compromesso.

E' il colpo di grazia definitivo a quelli che ti hanno amato.

lunedì 7 luglio 2008

LE PRIME FOTO DEL FILM "HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZOSANGUE"


L'uscita mondiale del film è prevista il 30 Novembre e queste sono le prime foto del film "HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZOSANGUE", sesto capitolo delle avventure del maghetto.
HARRY ED HERMIONE
RON WEASLEY

UNA NUOVA CONOSCENZA, IL PROFESSOR HORACE LUMACORNO CHE INSEGNA POZIONI

IL PRESIDE DELLA SCUOLA DI MAGIA E STREGONERIA DI HOWARTS, ALBUS SILENTE

ED IL PERFIDO DRACO MALFOY

venerdì 4 luglio 2008

IL TELEFILM TI SALVA LA VITA


Siamo abituati d'estate a sorbirci repliche su repliche di ormai improbabili telefilms: dalla Signora in Giallo Jessica Fletcher (che secondo me è da sempre l'amante del Tenente Colombo) ai vari Rex e quant'altro.

Piacevolissima sorpresa quindi vedere che almeno in parte siamo salvati dalla programmazione di alcuni serial ben scritti e ben interpretati di cui vediamo le nuove stagioni.

E' tornata UGLY BETTY con la sua brutta, ma simpaticissima protagonista e tutto il mondo colorato e surreale di Mode: sono partiti gli episodi della seconda serie, inediti in chiaro.



Ed è tornato anche GHOST WHISPERER con MELINDA impegnata a far "passare oltre" i vari fantasmi, buoni e cattivi che si aggirano nella sua cittadina.

La novità è invece BROTHERS AND SISTERS partito ieri sera su Raidue (ma già noto agli abbonati di Sky) con la storia della famiglia Walker, che vede tra i protagonisti CALISTA FLOCKHART (la nostra Ally McBeal) e la bravissima SALLY FIELD, che per questo ruolo ha ricevuto diversi prestigiosi riconoscimenti.

Sceneggiature ben scritte, ruoli ben interpretati.

E' inutile dirlo che i serial d'oltreoceano hanno dietro le loro trame un team di gente che il suo mestiere lo conosce davvero: gli autori sono bravissimi, gli sceneggiatori veri scrittori, dotati di talento.

Non sorprende infatti che il recente sciopero che li aveva riguardati, aveva di fatto bloccato tutta la programmazione di punta dei canali americani e messo in ginocchio le case di produzione.

E se succedesse in Italia?

IMPOSSIBILE, dal momento che qui da noi non esistono più gli autori.

giovedì 3 luglio 2008

"ITALO AMERICANO"


Devo ammetterlo.

Sono partita prevenuta nei confronti di questa nuova avventura di Fabio Volo.


E invece "ITALO-AMERICANO" è risultato il programma migliore tra le incursioni estere del gran paraVolo, proprio perchè si è persa la staticità dell'appartamento in favore della dinamicità delle strade, dei luoghi, dell'itinerare, del viaggio appunto.
Che ha un senso.
E la trasmissione, realizzata "on the road" coglie a pieno lo spirito dell'America o magari di quell'America che tutti vorremmo vedere, scoprire, vivere, proprio allo stesso modo.

CLAUDIA MORI - "NON SUCCEDERA' PIU'"


Stamattina dai microfoni di RadioMontecarlo, Alfonso Signorini asseriva che questa canzone la cantava Viola Valentino.

E invece no, "NON SUCCEDERA' PIU'" la cantava Claudia Mori e nel brano entrava pure Adriano Celentano con la sua spettacolare voce.

Lo sò...sono un po' nostalgica in questi giorni, ma, soprattutto quando arriva l'estate ripenso alla bella stagione di quand'ero bambina ed io questa canzone l'amavo da morire ed è legata a ricordi bellissimi !!!
Quindi me la regalo e la regalo a voi.
Buona giornata.



LIBERATA INGRID BETANCOURT



FINALMENTE E' ARRIVATA LA NOTIZIA
CHE SI ASPETTAVA DA TEMPO
INGRID E' LIBERA

mercoledì 2 luglio 2008

THE THOMPSON TWINS


Dai meravigliosi anni '80 oggi per i miei fantastici lettori, una botta di "nostalgia canaglia".

Loro erano un gruppo, i THOMPSON TWINS e queste alcune delle loro canzoni:

HOLD ME NOW


YOU TAKE ME UP


SISTER OF MERCY



Chissà se questo post piacerà ad Op.....

COLDPLAY - "VIVA LA VIDA"


Direttamente dall'ultimo strepitoso lavoro dei Coldplay, questa è la versione live della splendida "Viva la Vida".

martedì 1 luglio 2008

"MOLTO RUMORE PER NULLA"

" Indicate due personaggi,

uno letterario ed uno cinematografico,

di cui potreste innamorarvi".

Questa gentile richiesta mi è stata rivolta dalla cara Jane Cole (www.radiocole.blogspot.com) ed ammetto di averci dovuto pensare un po' prima di dare una riposta.
Sforzandomi di pensare, ma anche di primo getto, mi veniva in mente sempre e solo lui, sempre lo stesso viso, sempre la stessa immagine, sempre le stesse parole, sempre lo stesso personaggio. Che è sia letterario, perchè "MOLTO RUMORE PER NULLA" (Much Ado about nothing) è una delle commedie capolavoro di William Shakespeare,
sia cinematografico, poichè non riuscirei ad immaginare nessun altro nei panni di BENEDETTO, se non il meraviglioso KENNETH BRANAGH che il film "MOLTO RUMORE PER NULLA" lo ha non solo interpretato, insieme ad un cast stellare, ma anche diretto.



La storia di Benedetto è fatta di scaramucce amorose con Beatrice, di dialoghi esilaranti e serratissimi, colpo su colpo i due se le cantano di santa ragione con scambi di battute fulminanti: è una storia di beffe, una crudele che cerca di distruggere un amore, l'altra invece è giocosa è ha come frutto l'amore.
Da qui in poi si snoda la storia con matrimoni da fare, trappole amorose, imbroglioni e imbrogliati, calunniati e calunniatori, fino al lieto fine.
E' il trionfo della parola, della rappresentazione, della forza dell'invenzione sulla realtà.
E' il trionfo dei colori, dell'allegria, della festa.
E' l'arrendersi all'inevitabilità dell'amore che quando decide di prenderti....non c'è niente da fare....ci si può solo dichiarare sconfitti, vince sempre lui alla fine.
BENEDETTO E' QUINDI IL PERSONAGGIO DI CUI MI INNAMOREREI IMMEDIATAMENTE.



Insomma....si è capito che questo è il mio film preferito, tratto da uno dei miei libri preferiti?

http://www.youtube.com/watch?v=p8K5APc1nR8

N.B. Non passo questo meme: chi volesse indicare quali sono i suoi due personaggi, lo scriva pure tra i commenti. Stavolta voglio essere buona.