lunedì 5 ottobre 2009

JEEG ROBOT D'ACCIAIO

Oddio che "CANTATONE DELLA SETTIMANA" che ho scelto!!!

Jeeg vaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

cuore e acciaio

Jeeg vaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

cuore e acciaio

8 commenti:

Taglia ha detto...

Bello! E' un cantatone per caricarsi per bene. Buona settimana

eppifemili ha detto...

MITICO!!

la canzone è fantastica!!!

bonjour cheri!

benelli66 ha detto...

e pensare che a cantarla e stato il mitico piero pelù :-D

Sugarless GiRL ha detto...

Bellooo! :D
Buon inizio di settimana!

Taglia ha detto...

@Benelli66: ma sai che credo che quella di Jeeg cantata da Pelù sia in realtà una leggenda metropolitana? Nel senso che una volta Pelù era ospite a Trl, trasmissione di mtv, gli chiesero di Jeeg e lui smentì categoricamente, disse di non essere lui quello che cantava. Boh. Purtroppo il vecchio 45 giri non ce l'ho più per poter controllare ^_^

benelli66 ha detto...

taglia sai che hai proprio ragione mea culpa :-(

benelli66 ha detto...

La sigla della versione italiana di Jeeg fu realizzata e cantata da Roberto Fogu, in arte Fogus, utilizzando la base della sigla iniziale giapponese scritta da Michiaki Watanabe, resa monofonica e migliorata con l'aggiunta di uno strumento.

Il brano fu pubblicato nel 1979 su 45 giri dall'etichetta discografica CLS ed ebbe un buon successo di vendita. Una cover, interpretata dai Superobots con arrangiamento assai differente e con un evidente errore nel testo ("...se dallo spazio arriverà una nemica civiltà" è infatti errato, poiché i nemici di Jeeg Robot provengono tutti dalle viscere della Terra, ed infatti, nella più corretta versione di Fogus, il testo, in quel punto, dice "...se dal passato arriverà una nemica civiltà"), fu pubblicata dalla RCA Italiana sempre nel 1979 come Lato B del 45 giri Il Grande Mazinger.

Una curiosità è che la cover uscì qualche mese prima del disco originale, vendendo un altissimo numero di copie, solo allora i produttori della CLS (Mariano Detto) si resero conto che doveva uscire anche il disco originale.

Una leggenda metropolitana raccontava che a cantare la sigla TV fosse stato Piero Pelù[3]. L'artista ha smentito più volte la cosa, e d'altra parte è facile notare che il timbro di voce di Pelù, effettivamente simile a quello di Fogu, non poteva essere già tale all'epoca dell'incisione della sigla, avendo egli circa 17 anni. A causa di questo tormentone, nel 2008, in occasione della registrazione dell'album Fenomeni, ha inciso una nuova versione della famosa sigla, che non è stata inclusa nell'album ma è disponibile in vendita sul web. Pelù a proposito dello scomparso Fogu ha dichiarato:
« Voglio girare un film su di lui, con quel suo timbro dannatamente soul e una vita tutta da raccontare... » tratto da wikipedia

Tendallegra ha detto...

Mi sà che stò cantatone è piaciuto a tutti....:)))

Eppinaaaaaaaaaa bonjour a toi cherieeeeeeeeeeeeeeeeeee (ma lo sai che cherie è un mio modo di dire?....nc'è niente da fa....siamo proprio tacco&punta...:)))