mercoledì 11 giugno 2008

LA CASSAZIONE CONDANNA "LE IENE"


A causa del tanto discusso servizio (relativo a campioni di sudore anonimi, prelevati su parlamentari ignari, molti dei quali poi risultati positivi a test tossicologici per uso di droga) realizzato da "LE IENE" e mai andato in onda, alla fine la Cassazione ha deciso di condannare i giornalisti Davide Parenti e Matteo Viviani per violazione della normativa a tutela dei dati personali (privacy).
In pratica: alcuni parlamentari si drogano, i giornalisti cercano di informare l'opinione pubblica, i parlamentari s'incazzano, la Magistratura interviene, i giornalisti vengono condannati.

Tsè.......

6 commenti:

fumisterie ha detto...

La casta in azione! Tentano di farci credere che le cose cambieranno, che sia iniziata l'era della nuova repubblica (a che numero siamo arrivati, alla quarta? Terza?), in realtà le cose non cambieranno mai, i privilegi della casta sono duri da sgretolare, al massimo si tira fuori il capro espiatorio di turno, lo si esibisce al pubblico ludibrio, e quando le acque si sono calmate ed il popolo pare quieto, tutto ricomincia.

babilonia ha detto...

anche se il sistema adottato non è stato tanto legittimo, resta il fatto che è stato dimostrato che si fa uso di sostanze non legali e soprattutto che per farne uso il politico paga uno spacciaciatore, direttamente o indirettamente

Tendallegra ha detto...

SONO SCHIFATA.

Carlo ha detto...

@ Babilonia: una precisazione...lo spacciatore lo paghi tu con le tue tasse con cui vengono pagati gli stipendi e le indennità da capogiro a queste merde di parlamentari...

Io sto provando ad evadere...ma prima o poi toccherà anche a me un piccolo finanziamento al business della droga...

Tendallegra ha detto...

@Carlo: anzichè rivolgerti al business della droga, visto che di fuga parliamo, perchè non ti rivolgi a quello dei tour operators? Fuga migliore non c'è: ti allontani da un Paese che non ti piace, ti diverti, vedi un posto nuovo, ti fai una bella vacanza, quella si STUPEFACIENTE!!!

Ste ha detto...

Io mi chiedo perchè per un incidente stradale il giudizio se va bene arriva dopo 5-6 anni, per queste cose è "fulmineo"...
Ste