giovedì 5 luglio 2007

LA CINQUECENTO - LO SPOT


Ieri è stata la giornata dedicata alla nuova "500".

Festa mirabolante in una Torino addobbata ed illuminata per l'occasione come una gran dama; con il suggestivo sfondo della notte i giochi pirotecnici in oro e bianco hanno donato alla città l'aspetto di una nouvelle ville lumiere.
Ma ieri è stato anche il giorno della presentazione dello spot televisivo.
Un gioiellino.
Bellissimo.
Sulle parole recitate da Ricky Tognazzi e sulla musica di Giovanni Allevi, si susseguono le immagini di "Nuovo Cinema Paradiso" di Tornatore: inizio a colori di Noiret che da il via alla pellicola e del piccolo Totò Cascio che osserva estasiato. Ed ecco il dipanarsi, in un suggestivo bianco e nero, di immagini e personaggi della storia italiana: le fabbriche, i movimenti dei lavoratori, gli attentati, il bene (mostrato sempre dalla foto di Falcone e Borsellino) ed il male (la strage di Capaci), Papa Giovanni Paolo II, Madre Teresa, Alberto Sordi, Totò, De Gasperi, Indro Montanelli, Carla Fracci, Mariangela Melato e tanti altri, suddivisi in diversi spot.
Un vero e proprio viaggio nell'Italia: questa l'idea.
Il movimento dell'auto che dagli anni '50 ci ha condotto fino ad oggi, percorrendo strade ed avvenimenti, incontrando sul cammino personaggi incredibili ed unici, è in realtà il nostro percorso.
Perchè la storia è di tutti, così come lo è la cinquecento.
Commovente.
Geniale.



8 commenti:

gianl ha detto...

Si, l'idea era bellissima. Rovinata, però, dalla scelta di mandarlo in onda ogni dieci minuti. Lo spot sta diventando odioso quasi quanto un "laif is nau! qualunque...ed è un peccato!

J.Cole ha detto...

Dopo lo spettacolo della presentazione ufficiale e il bello spot, se è vero che la pubblicità è l'anima del commercio, in poco tempo le nostre strade saranno invase dalla nuova 500........a questo punto un solo venale dubbio mi assale, ma si può sapere quanto costa questo gioiellino?Sicuramente uno sproposito...:(

Tendallegra ha detto...

@gianl: sicuramente ieri sera è stato fatto appositamente il lancio dello spot ad intervalli così ridotti: del resto la fiat avrà speso bei soldoni per la promozione con la diretta televisiva su canale 5.

@j.cole: leggevo che il prezzo dovrebbe essere sui €. 10.500,00

Tendallegra ha detto...

Ho trovato il listino prezzi:

benzina
1.2 - 69 cv - allestimento Pop - 10.500 euro
1.2 - 69 cv - Sport e Lounge - 12.500 euro

1.4 - 16V 100 cv - Pop - 12.500 €
1.4 - 16V 100 cv - Sport e Lounge - 14.500 €

diesel
1.3 Multijet - 16V 75 cav - Pop 12.500 €
1.3 Multijet - 16V 75 cav - Sport e Lounge 14.500 €

Maurizio Maestri ha detto...

... la mia moralità si è però trovata disgustata dall'utilizzo di Falcone / Borsellino. E' possibile utilizzare figure sifattamente integre nel loro valore, per pubblicizzare un fetticcio commerciale? Se anche i "simboli" diventano "marchi" è la fine dell'onore. O esagero?

J.Cole ha detto...

Grazie per i prezzi, come sei efficiente!
Qualcuno mi saprebbe spiegare perchè nello spot appare anche madre teresa di calcutta?che c'entra con l'Italia?Prestava la sua opera in India ed era albanese...mentre tutto lo spot è incentrato sul nostro paese.
L'uso della sua immagine mi è sembrato molto più strumentale di quello di Falcone e Borsellino, la cui presenza quantomeno aveva un senso

http://chissenefrega.wordpress.com/ ha detto...

Lo spot è molto bello, peccato solo per la scelta di Tognazzi come speaker

Tendallegra ha detto...

@Maurizio: se si parte da questo aspetto, allora ogni personaggio ed ogni storia presentata dovrebbe considerarsi strumentale. Io trovo che sia un bell'accostamento il percorso della storia con quello della macchina, che davvero la storia del paese l'ha segnata. E' un spot che a me personalmente ha fatto riflettere e ricordare: quindi, trovo che la scelta di Falcone&Borsellino sia giusta per non dimenticarli e magari per far chiedere "CHI SONO?" alle generazioni che non le hanno conosciute.

@j.cole: su Madre Teresa non so cosa dire. Forse i pubblicitari avranno pensato che una figura di bene così grande, anche se non italiana, dove la metti sta sempre bene. Anche se Marchionne ha dichiarato che lo spot lo ha ideato lui in tutto e per tutto.

@Signor Mentore: Purtroppo Ferruccio Amendola se n'è andato.
Io avrei scelto Giannini,Gazzolo o Gammini, ma ci dobbiamo accontentare, anche se la voce di Tognazzi è profonda e non ci sta malissimo.