giovedì 15 maggio 2008

GIORGIO TIRABASSI E CLAUDIA PANDOLFI - "I LICEALI"


Devo ammetterlo: GIORGIO TIRABASSI è uno degli attori che amo di più.

Lo trovo completo, agile nel passare dal drammatico al comico, attore di televisione, ma prima di tutto attore di teatro. Nel mio cuore rimarrà per sempre come l'ispettore Roberto Ardenzi, perchè ha interpretato e reso suo un personaggio con tante sfaccettature, limiti, pregi, difetti e debolezze: lo ha reso uno di noi, uno di famiglia, uno che pensi esista davvero, riconoscibile, unico.

L'altra magistrale prova d'attore l'ha donata al pubblico con l'interpretazione di PAOLO BORSELLINO, dimostrando di essere talentuoso, preparato, uno che il mestiere lo conosce, lo ha imparato in quel meraviglioso mondo che è il laboratorio di Gigi Proietti.

Ora lo vediamo tornare in Tv con la nuova serie di Canale 5 "I LICEALI" andata in onda ieri sera in chiaro, ma già fatta assaggiare al pubblico del digitale terrestre. Interpreta il professor Antonio Cicerino, che da una piccola scuola di provincia, il piccolo mondo privilegiato, si ritrova catapultato nella grande metropoli, nel liceo più importante, a dover insegnare ai giovani di oggi, sbruffoni, disinteressati, prepotenti, privi di regole e che non riconoscono l'autorità di niente e nessuno. E' un personaggio un po' surreale, è quello che sembra non essere mai uscito di casa, che non riconosce le prese per i fondelli, che non è in grado nemmeno di comprendere il gergo che lega i giovani; un po' fuori dal mondo e dal comune pensare, una sorta di professor Keating "denoaltri". Ce la farà?





Ne "I LICEALI" torna a formarsi la collaudatissima coppia professionale di "Distretto di polizia", perchè l'interprete femminile è CLAUDIA PANDOLFI, nel ruolo di una professoressa di storia dell'arte senza entusiasmo, piena di fobie e paranoie, collega di Cicerino.

Per l'attrice è un momento molto positivo: il recente ritorno al cinema con "Amore, bugie e calcetto" è stato ottimo, è all'attenzione del grande pubblico con la serie di Canale 5, è mamma di un bambino e la vita familiare va a gonfie vele. In una recente intervista ha dichiarato che ha voluto partecipare a tutti i costi a "I LICEALI", proponendosi lei stessa al produttore Pietro Valsecchi, implorandolo "ti prego, fammela fare", definendolo un prodotto bellissimo, avendo voglia di tornare a lavorare con Tirabassi, col quale c'è un'ottima intesa professionale.

E' stato bello rivederli insieme.


Spero sia stato realizzato un ottimo prodotto.

Le premesse ci sono tutte.

5 commenti:

J.Cole ha detto...

In generale, non sono una grande sostenitrice delle fiction italiane, ma ieri mi sono voluta vedere il primo episodio de "I liceali".
La storia non è niente di speciale, ma mi piace il personaggio della Pandolfi: originale, divertente e snervante allo stesso tempo.

ps: ai miei tempi (subito dopo il Mesozoico) al liceo ci facevamo "un mazzo tanto" e non avevamo tutto questo tempo libero per infrattarci...uffa!

Tendallegra ha detto...

@Pancrazia: ai miei tempi (subito prima del Mesozoico) anche noi ci facevamo "un mazzo tanto", se un professore diceva ad un genitore che non studiavamo, erano dolori e punizioni. Oggi n'altro po' sono i professori ad essere pestati.
Il mondo va al contrario.

Quanto al personaggio della Pandolfi, è piaciuto anche a me: la Claudia la trovo bravissima in tutto quello che fa. E come persona è anche un po' fuori le righe: non ci tiene a piacere ad ogni costo. Insomma...del genere che io apprezzo.

Taglia ha detto...

La trama si sviluppa seguendo gli schemi classici di questo tipo di storia, credo che la fiction si sostenga proprio sulla bravura degli interpreti principali.

Neppure io sono un fan sfegatato della fiction italiana proprio perché a mio avviso spesso (oltre a trame esiline) gli attori recitano in modo approssimativo (se, ad esempio, si possono definire la Arcuri, o la Canalis attrici). Qui invece ci sono dei bravi professionisti.

Anonimo ha detto...

Conivolgente e nostalgico.....mi sono tornati in mente tanti ricordi....ma soprattutto davvero bravi gli attori, in particolare Tirabassi e la Pandolfi....ecco un caso in cui gli attori fanno la differenza...eccome se la fanno!!!

Darksylvia

Anonimo ha detto...

si...anche x me è il mio attore k amo infatti ho una cartella cn tt le sue foto......sara banale lo so xro a me piace anche come signore cioè se qst cosa la dobbiamo dire papale papale lo dico...A TIRABà SI TROPP BONNNNNNNNNNNNNNNNNNNN OH AH GIO SI BEGL SEI BELLISSIMOOOOOOOOOOOOOOO IL mio desiderio + grande è ql di incontrarti spero k qst desiderio si realizza e vorrei anche se tu legessi qst commento ciao fede!!!!!!!!x sempre nel mio CUORE GIORGIO TIRBASSI 4 EVER OH A GIò TE VOGLIO TROPPO BENE XRO PECCATO K POSSO ESSE TUA FIGLIA HO SOLO 13 ANNI MANNA K SFORTUNA NN POTEVO NASCE NELL'ANNO 1960 COME A GIORGIO K è NATO IL 1 FEBBRAIO DEL 1960 A ROMA VABBE FA NNT CIAO CIAO