mercoledì 14 maggio 2008

X FACTOR - DECIMA PUNTATA



Decima puntata, altra porcata.

E stavolta è clamorosa: l'eliminazione dei CLUSTER.


Già l'incipit non è stato dei più tranquilli, con i SEI OTTAVI che a distanza accusano Morgan di non averli seguiti abbastanza. L'artista è risentito, riceve appoggio e solidarietà dagli altri giudici e dal coach Gaudi e si comincia ad avvertire quel nervosismo che, purtroppo, segnerà per tutta la serata l'umore di Morgan (ed anche il mio).

Ed ora passiamo all'analisi dei cantanti.

ILARIA attacca in modo incerto la canzone di Sheryl Crow, con evidente difficoltà nel controllo dei bassi (che per una donna sono più difficoltosi da cantare), mi spiace ma è bocciata: è nozione base questa, è mancanza di tecnica. Il secondo pezzo "Tre minuti" invece mi convince, mi è piaciuta: non da "brividiinognidove", ma pregevole.

EMANUELE ...e lo strazio continua....ogni volta che lui, Fischietti e l'arrangiatrice Ventura toccano Battisti, sono capaci di catastrofi. La versione rock de "Con il nastro rosa" ha riportato alla mia mente lo scempio da ergastolo della seconda puntata, quando distrussero "Prendila così". Non hanno capito che questi sono peccati capitali e ci si va all'inferno. Con "Your song", se possibile, il livello di fastidio e di mia personale irritazione arriva a punte insostenibili: è tutto uguale, ogni canzone cantata come "Nothing compares 2 you", monotematico, incapace di interpretare, incapace di andare oltre, poco comunicativo, senza dare emozioni. La cosa comincia a diventare francamente esasperante: chi lo sponsorizza questo? Ripeto: è assurdo che sia ancora lì.

Gli ARAM QUARTET sono la mia certezza (uditiva, sensoriale ed emozionale) e la mia ultima speranza (di vederli vincere): il brano degli Yes, mi convince fino ad un certo punto, questi quattro ragazzi ci hanno ormai abituati a livelli molto alti. "Se bruciasse la città" invece rende molto, valorizza, oltre che l'insieme dei Quartet, anche le singole voci.

Tony distrugge "Destinazione paradiso" (la più bella canzone di Grignani), togliendole il senso di sofferto che la identifica, melodizzandola all'eccesso, facendo nettamente un passo indietro rispetto ai miglioramenti delle ultime puntate. Stesso discorso con "Every breath you take" che è piacevole nell'arrangiamento mixato con i cori della versione "I'll be missing you" di Puff Daddy, ma un po' loffia nelle strofe troppo pulite e classicheggianti; meglio quando la melodia si alza e Tony graffia un po'. Non lo preferisco, ma dovendo scegliere tra lui ed Ema (ecco, ema, fatemi una trasfusione sennò non mi ripiglio), evviva Tony, Tony sei tutti noi.

GIUSY rospo in gola nella sua versione di "Besame mucho" è impeccabile: il brano le si addice, nulla da eccepire, anche se non mi fa impazzire. Invece in "Ma che freddo fa" è una novella Winehouse ubriaca (ed ho detto tutto), è vestita in modo orrendo, ha delle scarpe oscene, non si sa muovere sul palco e quando prova a ballare sembra un "sacco di patate" (Alessandra Celentano docet).

Come detto i CLUSTER risultano i meno votati e vanno al ballottaggio. Ma ci hanno regalato due momenti altissimi: bellissima "Sowing the seeds (of love)", brano che ha tre corpi diversi, particolare e non lineare. Loro sono mostruosi, talentosi e con una tecnica assolutamente di livello inarrivabile. La vera poesia ed il brivido è con l'esecuzione di "Mi sono innamorato di te" di Luigi Tenco e qui non trovo le parole per descrivere la magnificenza: l'arrangiamento in alcune parti forse è un po' sperimentale, per palati fini ed educati musicalmente, ma quando con la voce riescono ad armonizzare addirittura il suono del sassofono, io rimango senza parole.
Sono spaventosamente IMMENSI.


Il quarto giudice della serata è ELIO, ironico, irriverente, divertente, surreale, ok, siamo d'accordo perché il personaggio lo conosciamo. Ma stasera è serissimo nel ruolo di giudice, soprattutto è un grandissimo musicista ed è competente: si trova d'accordo con Morgan (e con me) sui giudizi e cercando di dare una definizione del concetto di "X FACTOR" afferma che i CLUSTER ce l'hanno, altri no. Al ballottaggio, purtroppo, il gruppo soccombe sotto le grinfie della Ventura che, da esperta qual è, li elimina salvando ILARIA che lei non ha mai amato.
Morgan esplode di rabbia, torna a ribadire il concetto "di scelta del popolo, si sceglie Barabba", afferma che è vergognoso che i più bravi siano fuori, trova contro natura quello che è accaduto e chiosa con un "L'IGNORANZA E' LA MADRE DELLE PUTTANE".
AMEN.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Non so come ho fatto a arrivare nel tuo blog ma concorso al 101%. A me non è sfuggita una cosa: prima della votazione finale Morgan chiede a Simona Ventura, ago della bilancia, di scegliere i Cluster. Certo non si sente la domanda ma il labiale della risposta, quello sì. Simona Ventura risponde: "Non posso". Lei non può votare i Cluster, è obbligata a votare Ilaria, perchè le è stato imposto da Mara Maionchi, la quale alla fine abbraccia Simona. La Ventura non risparmia una faccia alquanto schifata da questa imposizione. Ecco la verità di tutto. Tra l'altro l'esibizione di Oceano è stata orribile per me. Mi dispiace.

Tendallegra ha detto...

@Caro Anonimo: non so come hai fatto ad arrivare sul mio blog, comunque ti ringrazio per la visita e l'attenta lettura.
"X FACTOR" potrebbe davvero essere una fantastica occasione per la musica italiana, ma se prosegue in questo modo risulterà l'ennesima presa per i fondelli dei telespettatori che ancora ci credono che debba, cavolo, esserci una meritocrazia. E chi giudica dovrebbe essere UN MUSICISTA PROFESSIONISTA.
Su questo io non riesco a transigere, sarà perchè vivo nella musica da tutta la vita, per studio, diletto e passione e queste cose mi feriscono al cuore.

Spero tu passerai presto di qui per una nuova visita e che scriva almeno il tuo nome!!!

Anonimo ha detto...

Sono pienamente d'accordo con te su tutto. E, soprattutto, su Emanuele: il fatto che lui sia ancora lì, e altri come i Cluster e i Sei Ottavi no, è semplicemente indecoroso. E' un bamboccio presuntuoso e irritante, senza nessuna personalità, le canta tutte allo stesso modo, rovinandole. Inascoltabile.
A questo punto la mia unica speranza sono gli Aram Quartet: ieri (come quasi sempre), nella canzone di Ranieri, sono stati veramente formidabili.
Complimenti per il blog.

J.Cole ha detto...

Sono davvero delusa per l'uscita dei Cluster. Erano i miei preferiti, una spanna sopra tutti! Ancora non mi spiego come ha potuto il pubblico salvare Emanuele e Tony e madare in ballottaggio loro.
Tony è carino e sarà sostenuto dalle 15enni con i bollori, ma Emanuele?...bah...inizio a pensare anch'io che ci sia qualcuno che lo sponsorizza. La sua presenza ancora in gara non si spiega altrimenti!

Tendallegra ha detto...

@Anonimo 2: ci troviamo davvero d'accordo su tutto. Sono contenta di trovare, molti, tanti che sono sulla mia stessa linea di lunghezza. Grazie per i complimenti per il blog, torna a trovarmi e la prossima volta firmati!

@Pancrazia:Tony ricorda il fenomeno dei televotanti di AMICI e la cosa mi inquieta assai. Quanto ad Ema.TICO non ho più parole per descrivere l'orrore. Dopo STRAPPACILANIMANNALISA, questo m'ha strappato le recchie.

Dorinne85 ha detto...

E' la prima volta che mi trovo pienamente d'accordo su tutti i giudizi sui cantanti di xfactor! Io non sono una musicista e di teoria musicale non so niente, per cui attribuivo il fatto di non apprezzare nè Emanuele nè Ilaria alla mia ignoranza. Non solo in trasmissione, ma anche su molti blog, questi due sono visti come la nuova speranza della musica italiana. Mi fa piacere che anche tu, da musicista, abbia le mie stesse opinioni; perchè pensavo davvero di avere problemi di udito! L'unica consolazione è che almeno sugli Aram sono tutti d'accordo: sono i migliori rimasti in gara e meritano la vittoria. Adoro xfactor perchè non ha nulla a che fare con amici e (cosa straordinaria per un talent show) mi sta insegnando tante cose; ma se ci penso mi rendo conto che tutto il merito è di quel grand'uomo di Morgan. Di questo passo,però, non accetterà certo di fare una seconda edizione e il programma avrà perso tutta la sua anima.
Complimenti per il blog! Tornerò spesso a leggerlo.

Tendallegra ha detto...

@Dorinne85: Morgan si conferma la più bella rivelazione di questo programma, è davvero una gioia ascoltarlo, anche per gli addetti ai lavori, ed è una buona occasione per informare e formare anche chi con la musica ha magari un rapporto meno tecnico. Sta fecendo davvero un ottimo lavoro. Io lo adoro, anche nelle sue intemperanze. E non posso nemmeno biasimarlo: io avrei detto e fatto di peggio.
Grazie per i complimenti per il blog. Spero di rileggerti prestissimo. Benvenuta.

Sonnie.Black ha detto...

Salve a tutti.
qualcuno conosce dove hanno preso il pezzettino di canzone prima della votazione dei giudici ad X-Factor, per intenderci quella prima della votazione dell'ultima sfida?
Grazie