mercoledì 6 giugno 2007

S.O.S. TATA ovvero....LA DISCESA ALL'INFERNO

Genitori disperati, figli fuori controllo.
Sembra di essere in un film dell'orrore.
Tutto quello che fa temere il matrimonio, miracolosamente si avvera sotto gli occhi.
Roba da far introdurre gli anticoncezionali a colazione, pranzo e cena (non si sa mai), modello farmaco salvavita; roba che ti fa riabilitare di colpo la figura di Erode.
La disperazione attanaglia le famiglie: padri allucinati, madri invasate che fissano il vuoto ed accarezzano l'idea di farla finita, una volta per tutte, per godersi un sospirato riposo in pace e nel silenzio.
E poi alla fine arriva lei: la tata.
Una chiamata al Quartier Generale, un messaggio disperato in segreteria, l'S.O.S. lanciato, ed ecco, la tata decide di intervenire. Arriva con il suo block-notes, osserva per due giorni le famiglie e poi detta le sue regole di comportamento per genitori e per figli (in realtà questi non sono degli infanti, sono i bambini di Satana) e rimane per ben sette giorni.
Dopo la missione della tata, i genitori saranno finalmente in grado di gestire il menage domestico.
Mi chiedo......
....................................ma non era meglio un kalashnikov???

4 commenti:

Anonimo ha detto...

secondo me dipende dall'età, mia madre lo trova un buon programma, io sono d'accordo con te, e i miei figli mi definiscono "cattiva"
comunque ciao ty61

Deception Point ha detto...

Cariiii i bambini... Che amorini!!!

Maurizio Maestri ha detto...

Grande successo della versione SOS Tata tedesca. Bionde Valkirie dotate di un completino sadomaso e lo stemma delle SS tatuate sulle chiappe domano i pargoli a suon di lassativi.

Meno eclatante invece lo scalpore suscitato negli Stati Uniti dove le tate nascoste, da una maschera raffigurante George W. Bush, sono intente ad educare un gruppo di figuranti talebani dall'età compresa fra i 30 e i 35 anni dato che lo stereotipo della popolazione afgana richiede una folta e irta barba.

Tipida l'accoglienza in Spagna dove i bambini di rosso ingiacchettati matano le tate al grido: "Olè".
Infine una nota di merito va alla versione inglese nella quale i bambini vengono istruiti a pulire la propria cameretta utilizzando i veri genitori, con un manico nel chiul, in un vero e proprio mocio!

Tendallegra ha detto...

@Maurizio: o mamminaaaaa....:-))))