martedì 22 gennaio 2008

IL SITO "WWW.ITALIA.IT" CHIUDE PER SEMPRE

Ve lo ricordate il Ministro Rutelli che in un inglese degno del miglior Alberto Sordi invitava tutti a venire in Italia dal portale di www.italia.it ("pliz, visit itali")?

http://www.youtube.com/watch?v=shGxH0pN0CM


Ebbene, per la realizzazione di quel sito furono stanziati ben 45 milioni di euro, di cui 7 già spesi.
Oggi il portale è chiuso per sempre.
Peccato.
Sarebbe stato uno strumento utilissimo, se non fosse stato pieno di errori macroscopici sulla geografia essenziale.

5 commenti:

Maldisatira ha detto...

Di quei milioni già spesi almeno 2 sono andati via per l'acquisto di un software all'avanguardia che, dopo lunghi studi e test vari, ha permesso di dare la giusta forma a quella pseudo penisola italica travestita da patata verde!

Luca ha detto...

Indimenticabile quello spot!
Pliz, pliz, pliz: un dislessico che fa l'elemosina.
Lo custodisco gelosamente accanto all'immagine di Bush che deride Berlusconi: http://www.youtube.com/watch?v=AKL2a3dWDtI

Ciao :)

Scuola di ladri ha detto...

os'è quel coso verde? una foglia di insalata andata a male?

Ranabottola ha detto...

Mamma mia... Comincio a temere veramente il nostro paese farà una bruttissima fine...

Maurizio ha detto...

Fortuna. Nel senso: se fossimo un paese serio avremmo preduto un'occasione ghiotta. Ma data l'infinita deficienza e inettitudine di tutto ciò che assume i connotati di avanguardia, dinamismo e stato era scontato che fosse uno sperpero di denaro pubblico. Un tempo si sperperava ma le cose si facevano. Costavano il doppio. Ma si facevano. Ora si sperpera solo. Non si conclude nulla e a me piacerebbe sapere quei 7 milioni di euro dove sono stati spesi, se le società informatiche coinvolte nel progetto siano o meno dei soliti amici, parenti, soci, fratelli. Amen.