mercoledì 11 febbraio 2009

....E MENTANA SI DIMISE

Si è abbattuta una vera e propria bufera in casa Mediaset.
Lunesì scorso, a seguito della morte di Eluana Englaro, contestando la scelta di Canale 5 di non sospendere il "Grande Fratello" in favore di un momento di approfondimento giornalistico della notizia, ENRICO MENTANA ha presentato le sue dimissioni. Mediaset, non solo le ha prontamente accettate, ma ha sospeso anche "Matrix".
A questo punto, ieri è scattata anche la mobilitazione dei giornalisti di Canale 5 che hanno proclamato all'unanimità, uno sciopero per il prossimo 17 Febbraio a sostegno del loro vecchio Direttore.
E si aggiungono anche manifestazioni di solidarietà a favore di Mentana da parte dei colleghi Gad Lerner e Bruno Vespa, che hanno dichiarato entrambi che al posto suo avrebbero fatto esattamente la stessa cosa.
Devo ammettere che non è certo la prima volta che, di fronte ad un caso di attualità forte, non tutte le reti televisive hanno fatto la scelta di dare la priorità alla notizia. Nelle televisioni commerciali poi, scattano altri tipi di logiche, non certo rivolte a scapito degli introiti pubblicitari che una trasmissione come "Il Grande Fratello" produce alla rete.
Ma stavolta, forse, di fronte ad un dramma così grande, di fronte ad una situazione che ha diviso le coscienze in modo così profondo, l'informazione giornalistica poteva essere affidata a Mentana (che al di là dei colori politici è un professionista serio), piuttosto che ai Tg macchietta comica di Studio Aperto e di Emilio Fede.
E voi cosa ne pensate?

3 commenti:

Scarlett ha detto...

Io dico solo che si poteva fare molto più silenzio, non credo che tutti gli italiani sentissero il bisogno di speciali e approfondimenti vari, a mio avviso lo dimostra palesemente il boom di ascolti del GF di lunedì, segno che gran parte di noi ne aveva piene le scatole di questa triste vicenda ed ha optato per un programma che potremmo definire in tanti modi (leggero, trash, ecc.) ma che è servito per staccare la spina da quello che è successo.

Tendallegra ha detto...

@Scarlett: concordo sull'idea di diversificare la programmazione.
Io stessa non ho voluto sapere di ascoltare speciali dedicati alla notizia.
Il mio discorso era un attimo diverso, mi spiego meglio: dal momento che la vera testata giornalistica di Mediaset è Canale5, non era meglio privilegiare quella rete come voce dell'approfondimento? Così come l'informazione sulla tv di Stato è ad appannaggio di RaiUno.

Ecco,mi chiedevo questo.

CastenasoForever ha detto...

Il grande fratello non si fermò nemmeno per l'11 settembre, posticipando di una settimana l'inizio.

Detto questo c'è da dire che le due cose non sono minimamente comparabili! La cosa migliore da fare era, probabilmente, fare una non-stop del tg5 + matrix speciale dalle 20 alle 21.30 - 21.40 per poi lasciar spazio ad un grande fratello "slim" fino alle 23.30, dopo cui far riprendere il timone a Matrix.

Sono d'accordo sul fatto che il grande fratello sia andato in onda, ma avrei fatto un'edizione slim con un pre e post di speciale tg5 - matrix