mercoledì 26 settembre 2007

ISOLA DEI FAMOSI - 6° GIORNO


Nell'accampamento dei NON FAMOSI, si sta tutti sotto il rifugio, vista la pioggia torrenziale. L'impeto dell'acqua del fiume, rinvigorita dall'enorme mole di precipitazione atmosferica, porta via con sè il cibo dei naufraghi. Ecco quindi che, passata la tempesta, Claudio e Vittorio si danno da fare per procacciarsi del cibo. Trovano dei frutti che sembrano banane ed esultanti ne colgono diversi caschi; dopo un po' si renderanno conto che sono solo platani.
Tra le donne scoppia un po' di invidia: Tiziana intreccia un braccialetto per il phigo Vittorio, ma Karen provvede personalmente a metterlo addosso al finanziere. Tiziana è stizzita e guarda la concorrente con sguardo inceneritore. Vista la scarsa simpatia del soggetto, credo che sia candidata all'eliminazione di stasera, quando i non famosi rimarranno in 5 e raggiungeranno l'altro gruppo sull'isola.
Nel gruppo dei FAMOSI continuano le lamentele per l'inesistente impegno di Cecco Panzone, tanto che Manuela Villa, in modo molto diretto lo rimprovera di non collaborare nella pesca, ma di mangiare quanto gli altri. Il Prof. inizia di nuovo a filosofeggiare dichiarandosi un economista: visto che le energie che si impiegano pescando sono nettamente superiori a quelle che si possono assumere mangiando quel poco che hanno a disposizione, lui le risparmia, per non arrivare alla fine del gioco debilitato (sempre se ci arriverà, visto la pole position che si sta guadagnando per le nomination di questa sera).
Ma non è solo la Villa a lamentarsi dell'economista: anche Cris/Wanda/Regina/Zingara non risparmia frecciatine in direzione del Panzone: ''ieri ha semplicemente portato un pesce morto al largo ed ha avuto il coraggio di dire che lo aveva pescato'' e ''amore, con quella collana che hai, se arriva qualche barracuda ti si aggrappa perché luccica, chi ha fatto la macchina della verità non te l'ha detto?''.
E mentre Canonico inizia un delicato ed educato corteggiamento nei confronti della Salvalaggio, è di nuovo Cristiano a regalare i momenti più intensi. Il cantante va un po' in crisi ed ha un sfogo solitario piangendo: si sente solo, l'isola per lui si è rivelata una prova davvero difficile, ma vuole resistere il più possibile. E noi glielo auguriamo di cuore, perchè senza di lui quest'anno potremmo tranquillamente cambiare canale e lanciare definitivamente il telecomando.
Chiusura sempre più malgiogliana, con la Divina dai piedi tagliati e doloranti, fasciati modello Padre Pio che esclama: "Avessi i piedi per camminare, correrei sulla spiaggia, sarei stupendo".

1 commento:

Maurizio ha detto...

Ma tu... che le sai tutte... non è mai capitato che qualcuno sull'isola si estinguesse per autocombustione???